Una finestra che s'apre su un piazzetta, scrigno d'architettura e di storia, in un borgo che innamora, tra montagne imbiancate... Un paesaggio d'incanto, e osservo il mondo. Un piccolo mondo che conosco a memoria, popolato da una umanità che muta, che velocemente oblia. **** Un altro anno risucchiato dal vortice del tempo. Mi domando se un giorno gli anni finiranno di essere contati. Feste di riflessione? Un amico mi risponde: ”Non ho avuto tempo”. Vuol dire che ha lavorato l'amico e gli affari sono andati bene. Meglio così, quando il movimento cresce lavorano tutti. I patimenti di un tempo sono alle spalle. Ma le strade continuano ad essere intitolate secondo criteri del tutto personali. I Magi sono arrivati alla capanna. E la Befana in piazza per la gioia dei bambini. Ho mosso le pedine per gli ultimi spostamenti anche nel mio piccolo presepe. In fondo queste feste sono andate bene così. Poca neve in giro e sulle piste, ma con gli impianti sciistici tutti in funzione grazie all'innevamento artificiale e alla grande capacità degli operatori del settore. L'Abruzzo è tra le regioni italiane più attrezzate per gli sport invernali (21 località turistiche, 9 comprensori sciistici, 700 chilometri di piste) dove può essere praticata qualsiasi attività sulla neve (sci alpino, fondo, snowboard, arrampicata, alpinismo, snow kite, snow tubing, ciaspolate, ecc.). In questo contesto l'Alto Sangro, in particolare, recita un ruolo di grande rilevanza. Senza un comprensorio di tali dimensioni e all'avanguardia per quanto riguarda qualità e complessità dei servizi offerti sarebbe difficile sostenere l'economia di un vasto comprensorio durante tutto l'anno. Anche quelli che un tempo svversavano lo sviluppo dell'impiantistica invernale adesso pare abbiano capito. Qualcuno però continua a rammaricarsi per l'abbandono dell'attività zootecnica da parte di tanti giovani locali. Suona ancora (mi sembra) come se il figlio del contadino dovesse fare il contadino, il figlio del pastore il pecoraro e cosi via. Fortunatamente, non è più così ed ogni ragazzo/a si sceglie l'attività e la vita che vuole, se può. Le feste per adesso sono finite e l'anno s'è avviato. Da domani si spegneranno le luminarie in giro per paesi e città.***** Riflessione post Feste > Ti è capitato di assentarti dai tuoi luoghi per un certo tempo, per un motivo o l'altro, ed hai potuto constatare se qualcuno s'è preoccupato per la tua assenza? Se non ti è mai succeso prova a startene un po' da solo/a, ad isolarti per qualche tempo e dopo verifica chi s'è interessato a te e ti torneranno chiare alcune cose. Se stai bene e non hai bisogno di nulla puoi anche fregartene se non ti ha cercato nessuno, ma se per ipotesi la tua assenza è dovuta ad altri motivi e, salvo i più stretti famigliari o proprio qualche amico serio, altri non si sono preoccupati di sapere che fine avevi fatto potrebbe significare che: non hai nessuno, nè parenti né amici e che sei proprio uno sfigato/a; non eserciti più cariche o incarichi per cui non freghi più niente a nessuno (anche se sei stato/a d'aiuto a qualcuno/a) e in pratica sei entrato/a nell'oblio. Per concludere, avrai capito allora che hai un valore finchè sei utile e produttivo/a, quando no non conti più un c.....! **** Perciò, buon anno e buon vento a tutti! A te in modo speciale. (luigi7)

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo