Sfilata di costumi pescolani/Settembre 2018 Una stagione tira l'altra. Prove d'autunno: pioggia e temperature basse. Cambia il tono del verde tutt'intorno. In tre giorni anche il bosco è mutato. Più tenero, più dolce, più romantico. Umido all'interno. Più odorosa la selva. L'estate è andata. Senza emozioni, senza merito. Per nulla accattivante. Tutti andati i transumanti. Tutti a casa, a riannodare abitudini,a raccontare tiritere. Ad aspettare un altro anno, se Dio vorrà. Ma le pecore... ancora in montagna, e le vacche sui prati, tranquille. *** Anche Vittoria è andata (qui in realtà non non era mai venuta). E i commedianti, gli attori... L'incerta sfilata in costume pure è andata (nel senso che s'è fatta). La scena è tornata vuota. Ma non trieste. Le case si guardano tra loro. Le pietre si rimirano. E riecheggiano sotto i tacchi di passi frettolosi. Importante è come vivi non dove vivi. Provinciali in una grande città del Nord e non in un piccolo centro d'Abruzzo. Si può essere. Dilemma di testa, carattere, di sentimento. Passione, emozione. Arte del pensiero. **** Com'è stata la tua estate? Qualcuno/a, che ti abbia emozionata/o? Un luogo ritrovato,un ricordo,una apparenza da lontano che per un attimo... non so. La mia? L'ho cercata, determinato. Con cuore e una piccola bùccina d'oro al collo. E l'ho vista questa estate. ****** Ora,alle sette di sera annotta. Le nicchie del Fanzago s'illuminano e la piazza tra luci ed ombre ritorna luogo fatato. La narrazione riprende. Le immagini tornano come ogni sera a popolare il luogo. Il Presente si riannoda al Passato. Che comunque è passato, mentre il Presente fatica ad affermarsi. **** E' bello di sera, dopo la pioggia, con l'aria un po' frizzante, camminare per le strade del centro sui selci e i lastroni bicolori, bagnati che riflettono la luce delle lanterne, senza nessuno in giro. Solo qualcuno ogni tanto. Teatro d'ombre e di luci il paese di notte. Luogo delle origini per noi; per alcuni territorio di scoperta,incontrato per caso in un viaggio. Guardiamo in alto e ritroviamo armonia. La Luna appare avvolta in un velo che scende sin sopra il monte. E' tutto un miracolo la vita. “Vivila bene”. (Foto e testo di L7)

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo