Sta riscuotendo successo e positivi commenti la mostra "Lungo la Via degli Abruzzi - Un restauro per Pescocostanzo" allestita nell'Auditorium San Nicola.
Alto finora il numero dei visitatori che si sono soffermati di fronte alle tre tele restaurate.
L'idea di esporre in una specifica mostra i dipinti provenienti dalla Chiesa di Gesù e Maria di Pescocostanzo, ad avvenuto restauro, è risultata valida ed utile.
I turisti possono ammirare da vicino alcune delle opere che compongono il nostro patrimonio d'arte e conoscere meglio la storia e le peculiarità del luogo.
I pescolani, molti dei quali non sapevano dove fossero prima queste tele, e chi le avesse dipinte, possono aggiornare il loro "sapere".
E' importante che soprattutto i giovani  sappiano qual è la vera ricchezza del loro paese;
toccherà a loro, nel futuro, difenderla e farla valere  come risorsa per la nostra comunità.
L'obiettivo di questa importante operazione portata a termine dalla equipe della Associazione no profit Verderame progetto cultura  con l'alta sorveglianza dellaSoprintendenza BSAE dell'Abruzzo, è stato possibile raggiungerlo grazie all'opera degli sponsor, di alcune famiglie, di pescolani e amici di Pesco che hanno concorso con il loro contributo.
Ammirevole anche l'ultimo gesto dell'Associazione Culturale Altipiani Maggiori d'Abruzzo, che negli ultimi vent'anni ha contribuito a promuovere con lodevoli, importanti iniziative culturali, artistiche e turistiche il territorio.
L'Associazione, infatti, scioltasi nel 2013, ha voluto destinare a fine attività il residuo economico per partecipare al restauro delle tre pale d'altare.
Altre persone, comunque, si sono impegnate per la realizzazione del progetto e per l'allestimento della mostra.
Come tante volte è successo in passato, e succederà in futuro, non vengono mai tutti menzionati.
Poco male.
Importante è che le cose si facciano, che qualcuno le faccia, perchè non si può pretendere sensibilità ed interesse per iniziative come queste da parte di tutti.
Merito a chi, in un modo o nell'altro, ha lavorato per raggiungere questo risultato.
Merito a tutti coloro che in futuro faranno altre cose belle per Pescocostanzo e per la comunità.
La mostra resterà aperta fino al 31 agosto 2014, c'è ancora tempo per visitarla.
Dopo, i dipinti torneranno nella loro sede, nella chiesa dei frati minori, e sarà necessario pensare a come tutelarli.

(L7)

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo